La favola di Luca Blindo, il rapper napoletano sul palco di Domenica In

Postato da Redazione il 30/09/2019 alle 15:09 - Articolo letto

677

volte.

Il 29 settembre su Rai 1, come di consueto, va in onda la trasmissione Domenica In: 44ª edizione del programma televisivo domenicale più longevo della storia della televisione italiana.

Tra i tanti ospiti di Mara Venier, prima Stefano De Martino e Loretta Goggi poi, spunta il rapper napoletano Luca Blindo, col suo inedito “Arriva Mara”, brano dedicato proprio alla conduttrice dello storico programma. 

Quella di domenica è la favola di un ragazzo napoletano di 26 anni, cresciuto nel quartiere Salicelle di Afragola. “Ho iniziato a scrivere i primi testi all’età di 12 anni” esordisce Luca, “e a 16 anni circa ho partecipato alle prime battaglie di freestyle”. Solo qualche anno dopo sono stati resi pubblici i suoi primi singoli che riscontrano sin da subito pareri positivi da parte degli ascoltatori. 
Nel 2015 firma il suo primo contratto con 103 edizioni, famosa per essere stata l’etichetta discografica di Mino Raitano e de I Cugini di Campagna. “Il mio primo album si intitola In Black. Da lì in poi sono nate collaborazioni importanti: tra questi Inoki Ness, Dope One e Pepp-Oh”.

Quella di Domenica In, però, non è l’unica esperienza importante per Luca Blindo. Il rapper napoletano è già un volto noto della Rai, e non solo. Nel 2014 va in onda la sua intervista su Rai 2 per la rubrica Costume e Società; Nel 2015, grazie al suo album ufficiale, conquista un posto in copertina al tg Regionale. Ma non finisce qui: “Tre anni fa ho vinto il premio Ambasciatore del Sorriso al Maschio Angioino di Napoli e nel 2019 sono stato ospite a La7 al programma televisivo Piazzapulita.

Oltre ad essere un rapper, ormai di fama nazionale, determinato e passionale, Luca Blindo ha anche un grande cuore ed è socio sostenitore dell’associazione SKO Arianna Amore ONLUS, un’organizzazione dedita alla ricerca contro la leucemia infantile. Scrive un brano per Arianna, tal titolo Amore spezzato, omonimo del libro scritto da Daniela Mazza, mamma della ragazzina stroncata dalla malattia alla tenera età di 9 anni.

La carriera di Luca è una favola. Sì, perché il 29 settembre è ospite di Mara Venier nel programma Domenica In. “È una di quelle trasmissioni che da piccolo di tengono compagnia. I personaggi sembrano così lontani che incontrarli di persona e dialogare con loro sembra un sogno”. Un misto di emozioni colpisce il giovane rapper che vede realizzarsi in una favola tutta da raccontare. “Ero in diretta nazionale in uno studio colmo di gente, ed è difficile spiegare a parole la forte sensazione che ho provato”.

Luca Blindo ci spiega come nasce l’idea di scrivere una canzone per Mara Venier: nell’Agosto dell’anno scorso, sul profilo Instagram della conduttrice televisiva viene pubblicato un post: cercano un cantante emergente che scriva una canzone da inserire nel programma. “Prendo la notizia al volo, scrivo il brano e compongo la base col mio produttore Pasquale Amore. Nel mentre pubblico altri singoli che, una volta su Youtube, riscontrano un grande successo: 100 mila visite circa ciascuno”. Il 10 settembre il rapper pubblica finalmente il brano e, in soli tre giorni, la redazione di Domenica In si accorge di lui. Arriva Mara è già un tormentone: quasi 15 mila visualizzazioni in 15 giorni. 

La favola di Luca è quel tipo di storia che vorremmo sempre raccontare. Dalle sfide freestyle nelle piccole piazze di Afragola al prestigioso palcoscenico di Domenica In.

La favola di Luca è quel tipo di storia che rende orgogliosi tutti noi napoletani.

Salvatore Esposito

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI