Coronavirus, salgono a 31 i casi in Campania. Due professori contagiati

È di 31 persone il bilancio dei contagiati da coronavirus in Campania. Nella giornata di ieri, nel laboratorio dell’ospedale Cotugno, centro di riferimento regionale per le malattie infettive, sono stati effettuati 42 tamponi di cui 3 sono risultati positivi. Come per tutti gli altri finora positivi, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Restano 9 i pazienti ricoverati nell’ospedale e le loro condizioni di salute non destano preoccupazione, nessuno è in terapia intensiva e tutti respirano in maniera autonoma. Tra loro anche il ‘paziente 1’ di Napoli, ricoverato ieri in osservazione. Anche i casi registrati ieri sono “contagi da migrazione”, rientrati cioè nel territorio della Campania dopo essere stati in Lombardia.

Ieri è stato anche registrato il primo caso sull’isola di Ischia: si tratta di un turista proveniente da Brescia e ospite di un albergo. La struttura, dopo la scoperta della positività al Covid-19, è stata presidiata dalle forze dell’ordine. Il turista è stato inizialmente ricoverato all’ospedale Rizzoli, ma è verosimile un trasferimento a Breve nel Cotugno di Napoli.

Precedentemente erano risultati positivi due docenti della università Federico II, dove le attività proseguono normalmente;

Uno dei docenti è della facoltà di architettura dell’Università Federico II, il dipartimento di Architettura, la cui sede è a Palazzo Gravina in via Monteoliveto,è sotto osservazione da parte di Asl e Ministero della Salute: non è escluso che possa chiudere i battenti. Il direttore Michelangelo Russo invita alla calma, e rende noto di aver posticipato di una settimana l’inizio dei corsi del secondo semestre. Lo stesso Russo è a casa sua in quarantena.

chiusi, invece, l’istituto Don Bosco D’Assisi di Torre del Greco e il liceo Alfonso Gatto di Agropoli (Salerno), in seguito al contagio delle due docenti.

Sono stati posti in quarantena anche i membri del personale sanitario che lunedì, all’ospedale di Sarno, ha assistito la donna, che era arrivata al pronto soccorso con febbre alta e polmonite. Sono stati messi in quarantena tre medici, due ausiliari, nove infermieri e anche una guardia giurata, oltre ad uno dei fratelli della 47enne, dipendente comunale.

Intanto i dati sul Turismo continuano a preoccupare. Il presidente Iaccarino di Federalberghi Napoli ai nostri taccuini ha parlato di situazione complessa con tante disdette per Marzo e Aprile. “Abbiamo chiesto che la Naspi, Indennità mensile per il settore del turismo sia portata al 100%” ci ha confidato.