Ferrovie,124 milioni dall’Ue per la Napoli-Bari

Postato da Maria Rosaria Zagarella il 09/10/2019 alle 11:10 - Articolo letto

10

volte.

Sono stati stanziati 124 milioni di euro dalla Commissione Europea, destinati all'ampliamento delle linee ferroviarie della Napoli-Bari. L'opera riguarda un tratto di quasi 17 chilometri, tra Cancello e Grasso Telesino che, da binario unico quale è attualmente, raddoppierà per potenziare sia la velocità che i tempi di percorrenza. In direzione Napoli, verrà introdotto un collegamento con lo scalo merci di Maddaloni-Marcianise, sito al di sotto della storica linea Napoli-Caserta. In questo modo, prevede il progetto, si consentirà di incanalare il traffico merci, senza interferenze sulla linea regionale. Inoltre sono previste nel progetto due nuove fermate, Valle di Maddaloni e Frasso Telesino-Dugenta.

La Commissaria ai trasporti, Violeta Bulc, commenta così questo tanto atteso passo in avanti per le ferrovie del sud Italia: "Questo progetto dell'Unione Europea darà impulso alle economie locali di Napoli, Caserta, Benevento, Foggia e Bari, riducendo i tempi di percorrenza per gli abitanti e i turisti. A lungo termine questa linea ferroviaria e le numerose altre realizzate con il finanziamento dell'UE nell'Italia meridionale contribuiranno a migliorare la qualità dell'aria nella regione".

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI