Coronavirus: de Magistris, igienizzazione prosegue da Napoli prova di efficienza

Operazioni in circa 500 scuole, igienizzazione va avanti secondo cronoprogramma. Grande prova di efficienza macchina amministrazione. Da Napoli prova di efficienza, attenzione ma non di allarmismo: non serve, non e’ utile. C’e’ bisogno del contributo di tutti”. Lo ha detto in un video pubblicato su Facebook il sindaco Luigi De Magistris.

 

aggiornamento:

Una vera e propria task force composta dalla Napoli Servizi, dalla ASL Napoli 1 Centro e’ da imprese private sta lavorando da ieri all’igienizzazione delle scuole di Napoli di ogni ordine e gradi siano esse pubbliche, private e parificate. La misura e’ stata adottata dal sindaco, Luigi de Magistris, per ridurre il rischio di contagio (rpt, contagio) da coronavirus. A quanto rende noto l’assessore comunale all’Istruzione, Annamaria Palmieri, sono 88 le scuole comunali (materne e nodi) dove sta agendo la Napoli Servizi con le sue imprese; nei 46 plessi di scuole statali del primo ciclo presenti sul territorio della I e II Municipalita’ le azioni sono affidate, da ieri pomeriggio, alla ASL Napoli 1 Centro con 5 squadre che agiscono su turni 8 -14 e 14 – 20. Sono iniziate oggi invece le operazioni la cui conclusione e’ prevista per domenica 1 marzo nelle scuole del I ciclo della III, IV, V, VI Municipalita’ dove sono in azione 4 imprese specializzate che agiranno in ciascuno dei territori; la pulizia dei 65 plessi di scuole di II ciclo delle Municipalita’ da 1 a 6 sono affidate alla ASL Napoli 1 Centro e si concluderanno domenica sera; infine l’igienizzazione dei 25 plessi delle scuole di II ciclo delle Municipalita’ da 7 a 10 sono affidate alla Napoli Servizi. L’assessore riferisce che alcune scuole superiori di II grado, “benche’ inseriti nei suddetti elenchi, hanno provveduto e stanno provvedendo autonomamente per scelta propria ed e’ stato loro richiesto di inviare ad assessorato.istruzione@comune.Napoli.it la comunicazione a riguardo, per evitare sovrapposizioni, accavallamenti e incomprensioni”. “Attraverso il coordinamento tenuto presso l’assessorato del Comune di Napoli e gli Uffici del Gabinetto del Sindaco abbiamo come promesso preso in carico tutte le scuole della citta’ di Napoli – afferma Palmieri – ed e’ un lavoro in progress complesso e articolato che vede cooperare in sinergia l’Asl Napoli 1 Centro, la partecipata Napoli Sevizi, gli uffici dei Servizi tecnici dell’amministrazione e imprese specializzate contrattualizzate ad hoc. Se nel corso delle operazioni ci sono stati fraintendimenti o comunicazioni divergenti, a volte per l’ansia che ci ha presi tutti a volte per strumentalizzazioni o malintese interpretazioni, ne siamo dispiaciuti ma noi da giorni lavoriamo a tempo pieno, nonostante lo stress, per tutelare tutte le scuole e tutti gli alunni della citta’ e gli operatori della scuola” conclude.