Woodstock – Havana Club – Pozzuoli

Postato da Dario Catania il 17/09/2019 alle 16:09 - Articolo letto

22

volte.
Napoli, 15 settembre 2019 - Ieri, al Club Havana Rewing a Pozzuoli, è stata organizzata una giornata di musica, arte e cultura alternative con ben 15 ore di musica no stop per ricordare i “tre giorni di pace, amore e musica rock” del concerto di Woodstock Music and Art Festival, che si tenne dal 15 al 18 Agosto del 1969 a Bethel - New York, all’apice della cultura hippie, dove si radunarono più di 500.000 persone per ascoltare gli artisti e le bands più famose del tempo, come Richie Havens, Joan Baez, Janis Joplin, The Grateful Dead, Creedence Clearwater Revival, Crosby, Stills, Nash and Young, Carlos Santana, The Who, Jefferson Airplane, e Jimi Hendrix. Inoltre il gruppo hippies di CON.TATTO ABBRACCI GRATIS, ha aderito all’evento nazionale “Abbracciamo lo slogan Love& Peace”.  Ha invitato i presenti alle ore 19.00, orario  previsto in tutta Italia, ad abbracciarsi e ballare sulle note  della famosa canzone Imagine di John Lennon. La manifestazione ha ospitato diverse attività: performance di danza contemporanea, Yoga, cibi naturali  e ha visto anche la partecipazione dei motociclisti degli Harley Davidson, radunati e  organizzati dalla Partenope Free Chapter – Napoli ed anche degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti. Moltissimi gli spazi dedicati alla moda vintage e all’esposizione di monili e oggettistica ispirati alla moda hippie. La presentazione dal palco delle numerosissime band che hanno reso possibile questa stupenda e bellissima giornata sono state presentate dalla calda e melodiosa voce di Valeria De Causis e da Fabrizio Fierro. Ricordiamo alcune delle bands che si sono esibite: Donna!, Summer of Love & Lea Vigilante, Travelin’ band, IPC band, Comma 22, Aurelio e Fabrizio Fierro band, Monica Fiorillo band, Black Dogs, Blue Stuff. Ospite speciale dell’evento, LEON HENDRIX, fratello di JIMI HENDRIX, e Fulvio Feliciano band, che hanno concluso la manifestazione ricordando il grande  cantante che ci lasciò nel lontano 1970. Durante tutta la manifestazione, su una tela piazzata sulla parete laterale del palco, gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli,  hanno omaggiato il grande chitarrista scomparso con un meraviglioso graffito.

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI