S.Antimo, aggredito medico del 118

Postato da Maria Rosaria Zagarella il 03/09/2019 alle 18:09 - Articolo letto

2

volte.
Sempre di più le aggressioni al personale ospedaliero. Nonostante due anni fa,l'ordine dei medici di Bari e di Napoli, congiuntamente decidevano di avviare la campagna pro sicurezza, contro la violenza sui medici. "Chi aggredisce un medico, aggredisce sé stesso. Difendiamo chi difende la nostra salute". La storia si ripete ormai all'ordine del giorno: succede ancora, infatti, a S.Antimo. Un medico del 118 è stato aggredito da due parenti (35 e 43 anni)di un 18enne da lui soccorso, a seguito di un incidente stradale. Causa dell'aggressione il rifiuto, in prima istanza da parte di una dottoressa, di salire sull'ambulanza insieme al ragazzo, per accompagnarlo in ospedale. La dottoressa, strattonata dal più giovane, caduta a terra e minacciata dal 43enne, ha acconsentito, dopo diverse minacce di ritorsione, a far salire quest'ultimo sul mezzo dedicato al trasporto sanitario. Il dottore invece è stato medicato per contusioni al ginocchio ed alla spalla. I due individui sono stati denunciati dai carabinieri per lesioni, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI