Capodanno, ragazzo ferito da un petardo sul Lungomare

Postato da Dario Catania il 01/01/2019 alle 13:01 - Articolo letto

5

volte.
Napoli, 1 Gennaio 2019 -  Pochi istanti dopo la mezzanotte, durante i festeggiamenti del capodanno, sul lungomare di Napoli, un ragazzo si accascia a terra ferito al braccio da un petardo. E' palesemente scioccato e immobile a terra. Alcuni passanti chiamano l'autoambulanza che tarda a venire. I Carabinieri giungono sul luogo affollato per accertarsi delle condizioni del ragazzo. Nessun presidio medico era presente sul lungomare durante i festeggiamenti, neppure nei pressi dei palchi. Era da considerarsi una eventualità di questo genere e predisporre dei punti di soccorso che invece mancavano. L'autoambulanza giunge sul luogo dopo un'ora circa dalla chiamata, seguita da un'altra ambulanza pochi minuti dopo. https://youtu.be/FW8FRWNqR_g Il problema dei botti di capodanno è da considerarsi molto serio se si analizza che in totale a Napoli i feriti sono stati 37. Inoltre il danno ambientale che questi causano è molto alto anche per gli animali che ne subiscono gli effetti assordanti. Ieri sul lungomare la vendita di lanterne volanti è stata elevatissima e la maggior parte di quelle che riuscivano a volare, finivano in mare e tutte le altre ricadevano sulla testa di coloro che affollavano il lungomare con costante pericolo di ustioni che fortunatamente non ci sono state. [embed]https://youtu.be/BF4uxWxnihs[/embed] La domanda che sorge spontanea è: se i botti sono stati vietati, come mai i controlli e le multe per chi viene colto in flagrante mentre accende un petardo non vengono fatte?

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI