Tornano i Teleclubitalia Awards, premio la Mela d’oro 2020: “Mai come quest’anno c’è bisogno di esempi positivi”

Un riconoscimento per chi si è contraddistinto nel creare esperienze positive nell’area a nord di Napoli. Ritornano i “Teleclubitalia Awards Premio la Mela d’oro 2020”. Venerdì 5 febbraio si terrà la premiazione dei vincitori del concorso indetto dall’emittente televisiva Teleclubitalia, canale 98. La data scelta per la consegna dei premi è il giorno in cui ricorre il compleanno del compianto fondatore di Teleclubitalia, Natale Russo.

Il Teleclubitalia Awards, giunto alla sesta edizione, nasce da un’idea dall’idea dell’editore Giovanni Francesco Russo di voler premiare le personalità, e non solo, che si sono distinte nel corso del 2020 per particolari meriti e hanno dato lustro e risalto all’area nord, dove da sempre opera l’emittente.

La redazione, con l’ausilio dei lettori, ha selezionato le nomination per le quattro categorie: personaggio dell’anno, mondo del sociale, mondo del lavoro e mondo social e dello spettacolo.I fan della pagina Facebook di Teleclubitalia e Tg Club potranno votare sino alle 12 del 4 febbraio, chi, secondo loro, merita il premio per ciascuna categoria. La classifica dei più votati su Facebook farà poi media con la classifica prodotta dalla redazione e sarà così determinato il vincitore di ogni categoria a cui sarà consegnata la “Mela d’oro” realizzata dall’artista Laura Niola.

“Siamo stati molto in dubbio se organizzare anche quest’anno gli Awards ma poi ci siamo resi conto che mai come quest’anno c’è bisogno di esempi positivi. Esempi di impegno e di speranza” commenta l’editore Giovanni Francesco Russo.

Si riconferma anche quest’anno il premio alla carriera, che sarà consegnato al professor ed ed europarlamentare Tonino Iodice e alla dirigente scolastico Armida Scarpa. Si conferma anche il premio alla memoria che purtroppo quest’anno sarà assegnato a tre personalità venute a mancare nel 2020: Antonio Amente ed Enzo Pio Comune, vittime di Covid, e Pasquale Apicella, poliziotto ucciso mentre svolgeva il suo lavoro.

Le nomination

Ecco i candidati in lizza. Si può votare a questo link. 

Personaggio dell’anno

Andrea Petraio
Il dottore del cuore. Punta di diamante del centro trapianti del Monaldi. In tanti grazie a lui sono tornati a vivere. Umile e di poche parole: per lui parlano i fatti.

Nonna Antonietta
Quando le mascherine erano merce rara, non ci ha pensato due volte ed a 90 anni ha preso la macchina da cucire ed ha rifornito tutta Italia. Unica.

Nicola Grimaldi
Grazie ad un suo gesto eroico ha sventato una rapina ad Aversa rischiando la sua stessa vita. Un uomo con la divisa tatuata sulla pelle.

Paolo De Rosa
Ha rischiato la vita dirigendo il pronto soccorso di Giugliano. E’ stato intubato per settimane. E’ per noi il simbolo degli operatori sanitari che hanno messo a rischio la loro vita per salvare la nostra.

Anna Motti, mamma di Mario Paciolla
Suo figlio è stato ucciso mentre faceva il volontario in Colombia. Ha lottato e lotta per la verità. Una mamma che come tutte le mamme non si è arresa per amore del suo Mario.

Mondo social e dello spettacolo

Antonio Diana
Artista poliedrico e sognatore. Coltiva il sogno del teatro in una terra dove il teatro non c’è. Ventriloquo di talento, con i suoi show sui social ci ha tenuto compagnia durante questa pandemia.

Andrea Matacena
I suoi scatti hanno incantato tutti. Racconta Napoli e la Campania per immagini facendoci ammirare le bellezze che troppo spesso dimentichiamo. Una sua foto di Giugliano ha regalato a tutti un sospiro di speranza.

Roberto Colella

Frontman de la band “La Maschera”. Paroliere e compositore tra più interessanti della nuova scena musicale partenopea. Ha trasformato l’isolamento e la zona rossa in un disco. Ha suonato e cantato per il pubblico social.

Gialluko
Durante una campagna elettorale triste e senza idee, Gialluko ci ha fatto sorridere. Uno dei pochi a parlare davvero dei problemi concreti di questa città. Ha dimostrato che l’ironia è uno strumento per svegliare le coscienze.

Ciro De Angelis
Ha scoperto l’amore per la cucina ed è divenuto un fenomeno sui social: le sue ricette sono viste ed apprezzate da migliaia di follower. Ciro unisce simpatia e umiltà: per questo piace.

Mondo del lavoro

Marrone Ricambi
Leader regionale del mercato dei ricambi. Dice la sua in tutta Italia ma non ha mai dimenticato il suo territorio. Questo Natale ha lanciato una campagna per aiutare i bimbi del Santobono.

Azienda Egiziaca
Nonostante operi in un territorio difficile, ha rilanciato l’agricoltura nella nostra terra sottraendo spazi al malaffare. I suoi prodotti sono eccellenze testate e certificate. Un vanto per tutto l’agro giuglianese.

Lido Varca D’oro
Seconda nomination ai Teleclubitalia Awards, ma ci sta tutta. Grazie alla sua organizzazione ha portato il nostro litorale in prima pagina del New York Times, il giornale più importante al mondo.

Mediterranea Pesca – Il Delfino
Due aziende diverse che operano in contesti differenti ma che fanno di Mugnano e di tutta l’area Nord il fiore all’occhiello del settore ittico regionale offrendo tanti posti di lavoro. Hanno affrontato un anno difficile perdendo i loro fondatori. A loro va il nostro grazie.

Russauto – Concessionarie Pianese
Leader della vendita di veicoli lungo la circumvallazione esterna. Quando pensi alla Fiat in quest’area pensi a lui: Edoardo Pianese.

Mondo del sociale

Garage Solidale 
Partendo quasi per gioco hanno fatto più queste ragazze di tanti altri. Il tutto è nato in un garage che di colpo è divenuto un luogo di speranza e solidarietà. Un modello da seguire per tanti giovani della nostra realtà.

Rete Terzo Settore
In una città dove ognuno coltiva il proprio orticello, le associazioni e la protezione civile hanno fatto squadra aiutando chi era in difficoltà durante i mesi difficili della prima ondata. Un’opera importante che dovrebbe farci capire come l’unione fa la forza.

Autonomia Costiera
In una zona dove mancano molto spesso i momenti di aggregazione e dove c’è molto da fare, un gruppo di giovani ha messo il proprio tempo a disposizione degli altri. Hanno denunciato e denunciano ciò che non va per dare la giusta attenzione ad un territorio che non ne ha.

Casa di Cura Villa Giusy
Quando hanno capito che tornare a casa avrebbe esposto gli ospiti della loro casa di cura ad un rischio troppo grande, non ci hanno pensato due volte e hanno sacrificato le loro vite personali per assistere chi ne aveva bisogno.

Marilena Natale 
Giornalista anticamorra dedica la sua vita al sociale. Prima al fianco dei bambini della Terra dei fuochi e poi durante la pandemia soccorrendo chi ne aveva bisogno. Ha organizzato da sola una rete che ha distribuito centinaia di bombole di ossigeno nelle settimane di emergenza.

Premio alla memoria

Antonio Amente
Concreto come pochi. Non lasciava nessuno indifferente. Politico e medico amatissimo nella sua città, è stato più volte fascia tricolore. Vittima del Covid, resterà per sempre il Sindaco di Melito.

Enzo Pio Comune
Umile e sorridente, ha visto nascere e curato migliaia di bambini dell’area Nord. Primario con la passione per la politica. La sua prematura scomparsa a causa del Covid ha sconvolto tutti.

Pasquale Apicella
E’ morto per mano di un gruppo di delinquenti mentre faceva il suo lavoro. La nostra gente ha l’obbligo di ricordarlo e di non rendere vano il suo sacrificio. Un esempio per tutti.

Premio alla carriera

Tonino Iodice 
Europarlamentare, professore ed ora anche Commendatore della Repubblica. La sua è stata una carriera politica sempre al servizio del cittadino. Esponente della classe dirigente di un tempo, non ha mai smesso di dare il suo contributo per la crescita della nostra comunità.

Armida Scarpa
Ha trasformato una piccola scuola di Calvizzano in una fucina di idee e di progetti. Ha rivoluzionato una realtà divenendo il punto di riferimento culturale indiscusso di un territorio difficile. Una preside con la P maiuscola che difficilmente dimenticheremo.