Universiade Napoli 2019, Borrelli (Amesci): “Un evento patrimonio di tutti i cittadini”

Postato da Redazione il 27/06/2019 alle 20:06 - Articolo letto

2

volte.
“Con l’avvio dei primi volontari la Regione Campania apre ufficialmente le proprie porte agli ospiti internazionali che arrivano da circa130 Paesi. Siamo molto emozionati perché il lavoro fatto è enorme, i volontari, giovani e non solo, sono tantissimi e ci hanno dimostrato grande entusiasmo in vista della tanto attesa apertura della XXX Universiade 2019 a Napoli dal 3 al 14 luglio” dichiara Enrico Maria Borrelli, presidente di Amesci, associazione cui è affidata l’esecuzione del programma “Univolontà”.   “Questo evento ha davvero riacceso l’entusiasmo di un’intera regione: siamo orgogliosi di contribuire, con il nostro lavoro per il coinvolgimento di migliaia di volontari” afferma Borrelli.   “Siamo riusciti ad accogliere circa 5.000 volontari, non soltanto italiani, all’interno della complessa organizzazione dell’evento, rendendo l’Universiade di Napoli una straordinaria occasione di partecipazione e patrimonio di tutti i cittadini. Il tutto, in tempi da record olimpico” spiega Borrelli a conclusione della fase delle selezioni. “Resta l’amarezza per non aver potuto offrire risposte immediate a tutti i 11.000 candidati, ma contiamo di convocare una gran parte delle riserve in un secondo momento, per rafforzare i servizi più sensibili o sopperire alle eventuali rinunce di altri candidati.

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI