Per “Adotta una lotta” all’Asilo le Assurd in concerto

Postato da Redazione il 02/12/2016 alle 07:12 - Articolo letto

322

volte.

Adotta una lotta è un progetto dell'Asilo volto a sostenere le realtà autogovernate della nostra città (sono stati organizzati in passato concerti a favore di ex Opg, Scugnizzo Liberato, Santa Fede Liberata e altre iniziative politiche). In questo caso, l'obiettivo è sostenere la costruzione dei nuovi mezzi di produzione e interdipendenza da condividere con chiunque attraversi l’Asilo e si lasci contagiare dal vortice di attività, produzioni, tavoli, assemblee, movimento che sono stati attivati negli ultimi quattro anni e mezzo.

Sabato 3 dicembre 2016 alle ore 21 le Assurd, per festeggiare i loro 25 anni di intensa attività musicale, presentano il loro quinto lavoro discografico dal titolo Nozze d’argento su etichetta Jesce Sole. Con questo disco dunque si rafforza il sodalizio artistico delle due musiciste sannite e dell’italoargentina che nel loro disco alternano brani della tradizione popolare campana a sonorità latine e a inediti.

Assurd è un progetto di musica popolare interpretato con grande maestria ed esperienza da tre donne, che dal ’91 portano le tradizioni folk del sud Italia in giro per il mondo, dal Vecchio Continente al Nuovo Mondo. Tre donne, tre musiciste, tre personalità diverse che si fondono in un unico carisma capace di trasportare il pubblico nel viaggio di colore, canti e suoni messo in scena durante uno spettacolo che parte dai ritmi passionali della tarantella partenopea, toccando le sonorità impetuose della pizzica salentina e del calore del Sudamerica, arricchito dall’uso di strumenti originari come tammorre, tamburelli e organetto.

Cristina Vetrone (voce, organetto), Enza Prestia (voce, tammorra, tamburello), Lorella Monti (voce, tamburello, castagnette)

impresa-foto

Impresa Meridionale è un nuovo progetto musicale che nasce dalla voglia di preservare e innovare, intraprendendo un percorso di evoluzione, qualcosa di primitivo come sono gli antichi sonetti da cui traggono ispirazione i brani proposti. Partendo da remoti versi e antiche melodie, il ritmo spazia in altre terre e in altri ritmi, cercando nella contaminazione il suo ideale. Nella formazione, Elio dei Bisca.

Giustina Gambardella (percussioni e voce), Luca D’Apolito (voce e chitarra battente), Fulvio Di Nocera (basso), Elio 100gr (chitarra elettrica), Marta Totaro (danza).

L'Asilo è un'officina di cultura autogovernata e interdipendente gestita da una comunità aperta, plurale e mutevole di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e della cultura. Una nuova istituzione basata su una pratica di gestione condivisa e partecipata, in analogia con gli usi civici: una diversa fruizione di un bene pubblico non più basata sull’assegnazione ad un determinato soggetto privato, ma aperto a tutti quei soggetti che lavorano nel campo della cultura e che, in maniera orizzontale e trasparente, condividono i progetti e coabitano gli spazi. Prove aperte, laboratori incontri di teatro e filosofia, confronto con gli artisti: in ambito musicale l'Asilo favorisce il confronto  tra artisti e mira a costruire un pubblico più consapevole ed esigente.

L'incontro è ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

L'Asilo - comunità dei lavoratori dello spettacolo, dell'arte e della cultura in autogoverno all'Ex Asilo Filangieri. Vico Giuseppe Maffei, 4 - Napoli.

Per ulteriori info: info@exasilofilangieri.it

Ester Veneruso

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI