Presentazione in prima nazionale del nuovo libro di Maurizio Ponticello: “Un giorno a Napoli con san Gennaro”

Postato da Redazione il 28/11/2016 alle 12:11 - Articolo letto

251

volte.

I misteri e le storie inedite, le luci e le ombre del patrono dei miracoli san Gennaro tra fede, esoterismo, scienza e fantascienza: l’incredibile incursione nell’identità napoletana vista attraverso la storia contromano del santo più amato e più dibattuto che il mondo conosca, in prima nazionale al megastore La Feltrinelli Libri e Musica di piazza dei Martiri di Napoli giovedì 1 dicembre alle ore 18.00. Accompagnano Maurizio Ponticello, autore del libro “Un giorno a Napoli con san Gennaro. Misteri, segreti, storie insolite e tesori(Newton Compton), Riccardo Imperiali di Francavilla, membro della Eccellentissima Deputazione del Tesoro di san Gennaro, e Paolo Jorio, direttore del Museo del Tesoro di san Gennaro. Modera Diana Negri. Letture a cura dell’attore Fulvio Pastore.

un-giorno-a-napoli-con-san-gennaro-cover

Un giorno a Napoli con san Gennaro: chiamatelo pure come credete, tanto nessuno dei soprannomi assegnati a san Gennaro (’O Guappone, faccia ’ngialluta, l’Avvocato…) riesce a esprimere totalmente la sua storia - bistrattata, perfino dalla Chiesa - e il percorso politico-religioso che l’ha imposto sul trono della città di Napoli. Ai suoi piedi si è accumulato un patrimonio più ricco del tesoro della regina d’Inghilterra e degli zar di Russia; conta 25 milioni di devoti, eppure i fedeli lo hanno più volte accusato di tradimento e destituito con un colpo di spugna. Braccato dalla scienza, indagato dagli occultisti e osannato dai credenti, tirato per la mitra da Benevento e dalla Calabria che lo reclamano, san Gennaro è sempre nell’occhio di un ciclone, proprio com’è il luogo di culto del martire: di esclusiva proprietà della cittadinanza, benché all’interno della cattedrale partenopea. Ma, chi era realmente san Gennaro? E come mai del prodigio del sangue non c’è traccia fino a oltre mille anni dopo il martirio? Un viaggio contromano nell’universo del vescovo decollato che non piace al Vaticano al punto da retrocederlo. Un’incursione a trecentosessanta gradi tra i “vincoli carnali” che congiungono il campione di Napoli al suo popolo, e tra gli arcani che fanno di Januarius l’ultima divinità pagana della città.

presentazione-in-prima-nazionale-del-nuovo-libro-di-maurizio-ponticello-un-giorno-a-napoli-con-san-gennaro

L’autore: Maurizio Ponticello è stato corrispondente di testate radiofoniche e televisive, redattore di vari quotidiani e cronista de «Il Mattino». È autore di “Napoli, la città velata”; “I misteri di Piedigrotta”; “I Pilastri dell’anno. Il significato occulto del Calendario” (Mediterranee-Arkeios) e del thriller “La nona ora” (Bietti). Per la Newton Compton ha pubblicato “Un giorno a Napoli con san Gennaro”, “Forse non tutti sanno che a Napoli...” e, con Agnese Palumbo, “Misteri, segreti e storie insolite di Napoli” e “Il giro di Napoli in 501 luoghi”. Ha scritto racconti per varie antologie tra cui “Apocalisse 2012” e “Sbirri di Regime”. Ha avuto diversi riconoscimenti tra i quali il premio Domenico Rea. È vicepresidente della storica associazione Napolinoir.

Ester Veneruso

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI