All’Augusteo la presentazione di “Vincenzo Scarpetta. Teatro (1900-1910) Volume II” a cura di Maria Beatrice Cozzi Scarpetta

Postato da Redazione il 21/11/2016 alle 16:11 - Articolo letto

239

volte.

Venerdì 25 novembre alle ore 17.00, nel foyer del Teatro Augusteo di Napoli in Piazzetta Duca D’Aosta, sarà presentato al pubblico “Vincenzo Scarpetta. Teatro (1900-1910) Volume II”, opera letteraria a cura di Maria Beatrice Cozzi Scarpetta, edita da Liguori Editore. All’incontro, in presenza della curatrice del testo, interverranno Giulio Baffi, critico teatrale, e Paolo Sommaiolo, Docente Università L’Orientale. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista e scrittrice Delia Morea. La lettura di alcune pagine del volume sarà a cura degli attori Roberta Serrano, Antonio Buonanno, Elisabetta Centore, Mimmo Cacciapuoti.

Maria Beatrice Cozzi Scarpetta si dedica da anni allo studio di Vincenzo Scarpetta (Napoli 1877-1952), figlio del celebre commediografo Eduardo, da cui ereditò il sacro compito di far ridere il pubblico e di perpetuare il teatro di Don Felice Sciosciammocca. Dalla copiosa produzione artistica è emersa la figura poliedrica di Vincenzino, non solo come acclamato attore, ma anche come valente autore di commedie, musicista e pioniere del cinema muto napoletano. Ma la difficile reperibilità delle commedie di Vincenzo Scarpetta non ha consentito di conoscerne la feconda e brillante produzione, iniziata a fine ’800 e proseguita ininterrottamente fino a metà anni ’40. Quindi, per colmare almeno in parte questo vuoto e permettere agli amanti del genere di riscoprire un grande nome del teatro napoletano, la curatrice propone la trascrizione fedele di alcune commedie inedite, scritte nei primi tre decenni del ’900.

maria-beatrice-cozzi-scarpetta

Nel I volume dell’opera sono state presentate quattro commedie scritte tra il 1910 e il 1920: ’O tuono ’e marzo, Statte attiento a Luisella, La vendetta di Ciociò e ’O guardiano ’e muglierema. In questo II volume si propongono altre cinque commedie inedite, scritte tra il 1900 e il 1910: Ddoje gocce d’acqua, È femmena o è diavolo?, L’Albergo del Serpente o Tanta guaje pe durmì, La Signorina Cochelicò e Il Signor… 39. A corredo del volume anche locandine teatrali, caricature, disegni e fotografie di Vincenzo Scarpetta.

Ester Veneruso

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI