“Ischia, un Paradiso visto dal cielo” di Gianni Mattera

Postato da Redazione il 06/07/2016 alle 11:07 - Articolo letto

335

volte.

“Ischia, un Paradiso visto dal cielo” è l’ultima novità delle Edizioni Intra Moenia. I suoi paesaggi e il suo mare sono impressi in tante cartoline, ma questa pubblicazione vi restituisce l’Isola in una prospettiva nuova e inedita: dall’alto del cielo

Gli scatti spettacolari realizzati da Gianni Mattera utilizzando il drone immortalano l’avvenenza dell’antica Pithecusa in una dimensione onirica e prima d’ora mai vista: bellezze artistiche, calette nascoste, natura lussureggiante, acque limpide e luoghi incontaminati, tutti da scoprire.

Già nel 780 a. C i naviganti greci scelsero quest’isola come loro fiorente colonia e le diedero nome di “Pithecusa”. Da allora tante dominazioni e tanti popoli si sono succeduti, tutti attratti dalla bellezza naturale del luogo e dalla sua posizione strategica per i traffici marittimi.

Ancora oggi Ischia continua ad esercitare un fascino che attira turisti da tutto il mondo. La sua fama è nel dolce clima, nel verde che dirada verso l’azzurro del mare, nei suoi centri termali e, perché no, nei suoi sapori e nella sua viticultura. I suoi paesaggi e il suo mare sono ormai impressi in tante cartoline, ma questa pubblicazione ve la restituisce in una visione nuova e inedita: dall’alto del cielo, per poter ammirare con l’abilità tecnica di un drone pilotato dal fotografo Gianni Mattera, la natura più vera e nascosta dell’isola. Insomma, la sensazione d’infinito che solo uno sguardo dalle nuvole può dare.

Se non soffrite di vertigini e vi piacerebbe provare l’ebbrezza del volo ‘al naturale’, questa è l’occasione giusta. Sarebbe un peccato perderla.

Gianni Mattera è nato nel 1966 nell’isola di Ischia. Ha una grande passione per la cucina, la fotografia e il web. Le sue imprese, culinarie e fotografiche, sono pubblicate su ww.giannimattera.it e www.albertoischia.it.

Ester Veneruso

Parliamone

Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI