21-26 novembre 2011: Una settimana all’insegna del benessere psicologico in tutta la Campania

La campagna di sensibilizzazione “La settimana del Benessere Psicologico” , punta a sensibilizzare istituzioni e cittadini campani riguardo alla difficile e sempre piu’ attuale condizione di disagio psicologico nel quale vivono persone,bambini, famiglie troppo spesso dimenticati. Durante questa settimana psicologi, liberi professionisti, offrono consulenze e seminari gratuiti. Si può consultare l’intero elenco sul sito dell’Ordine degli Psicologi della Campania

l’obiettivo principale dell’iniziativa è quella di di Promuovere il Benessere Psicologico come valore fondamentale della persona al fine di migliorare la qualità di vita di ognuno di noi. Si punta a conoscere e migliorare i fattori che possono stimolare la crescita personale e il mantenimento dell’equilibrio  psico-fisisco. Attraverso le informazioni sul ruolo dello psicologo, sulle sue funzioni, si mira  a far conoscere alla popolazione i centri e gli studi che attivamente aiutano le persone in difficoltà sul territorio, erogando servizi clinici e di consulenza.

Perché partecipare?

– per aiutare se stessi, un amico o un familiare, in difficoltà

– perché si ha voglia di dare una svolta alla propria vita

– perché non capiamo più chi ci sta vicino

– perché una coppia si ama ancora, ma ha perso l’armonia di un tempo

– perché si vuole crescere come persone

– perché si è curiosi di chi è lo psicologo e cosa fa

Come usufruire del servizio?

Basta telefonare al 338 9181916 dott.ssa Raviele per prenotare una consulenza gratuita sulla base delle proprie esigenze.

About Dario Aloja

Nato a Napoli, nel 1982, nel quartiere "Arenella", a metà strada tra il centro storico e la moderna zona collinare, Dario Aloja vive, da subito, le forti contraddizioni di una città divisa tra le nostalgie di un passato di capitale europea e un presente di metropoli labirintica, che ingoia sogni e speranze delle nuove generazioni. Come tanti giovani del terzo millennio, Dario avverte l'abisso che divide l'odierno modello capitalistico, che mondializza i totem tecnologici di una società alienante e disumanizzante, e le ragioni del cuore, il bisogno di gridare al mondo le esperienze del proprio vissuto, le emozioni dell'incontro con "l'altra metà del cielo". E questo magma incandescente di pulsioni, stati d'animo, sentimenti, affiora in superficie, diventa sfogo lirico, si fa "Pelle Libera".

View all posts by Dario Aloja →